REGIONE LAZIO
ASSESSORATO INFRASTRUTTURE, POLITICHE ABITATIVE E AMBIENTE

DIREZIONE REGIONALE INFRASTRUTTURE, AMBIENTE E POLITICHE ABITATIVE

AREA  GENIO  CIVILE  DI  LATINA

 

 

Data ultima modifica: 12/12/13

Orari di apertura uffici

UFFICI RICEVIMENTO AL PUBBLICO:

martedì - matt. ore 9.00-13.00 / pom. ore 15.00-16.30

giovedì - matt. ore 9.00-13.00 / pom. ore 15.00-16.30

UFFICIO PROTOCOLLO

lunedì - matt. ore 9.30-12.30

martedì - matt. ore 9.30-12.30 / pom. ore 15.00-16.30

mercoledì - matt. ore 9.30-12.30

giovedì - matt. ore 9.30-12.30 / pom. ore 15.00-16.30

venerdì - matt. ore 9.00-13.00


SISTEMA  INFORMATICO  TRASPARENZA  AUTORIZZAZIONI  SISMICHE  (S.I.T.A.S.)

u

NORMATIVA

u

MODULISTICA

u

TARIFFA DEI PREZZI 2012

u PROBLEMATICHE UTILIZZO SITAS E SOLUZIONI

12-12-2013 Adeguamento ISTAT dei contributi dovuti per le spese di istruttoria e di conservazione dei progetti presentati a decorrere dal 1° gennaio 2014.
è Nota del Genio Civile

02-08-2013

Con deliberazione della Giunta Regionale n. 221 del 1° agosto 2013, è stato stabilito che per le opere per le quali l’istanza di autorizzazione sismica o deposito sia stata presentata in modalità cartacea entro il 31 dicembre 2012 e per le quali, successivamente a tale data, non è stata presentata alcuna documentazione attraverso il sistema S.I.T.A.S., è facoltà del richiedente utilizzare la modalità di invio cartacea o telematica (S.I.T.A.S.) della successiva documentazione.

Resta ferma l’obbligatorietà della presentazione esclusivamente tramite S.I.T.A.S. delle pratiche sismiche e relative attività connesse per tutte le opere per le quali le istanze di autorizzazione sismica o deposito, relative a costruzioni in zone sismiche, risultano pervenute e/o perverranno alla Direzione Regionale competente in materia di Infrastrutture successivamente al 1° gennaio 2013.

Nel caso di invio di documentazione su supporto cartaceo la stessa dovrà pervenire presso gli uffici periferici Genio Civile della Direzione Regionale competente in materia di Infrastrutture direttamente o per il tramite dello sportello unico comunale, ove previsto per legge.

DELIB. GIUNTA REGIONALE N. 221 DEL 1°-8-2013


21-06-2013

Il giorno 17 giugno u.s. l'Assessore Regionale alle Infrastrutture, Politiche Abitative e Ambiente Fabio Refrigeri ha incontrato gli organismi professionali per discutere delle problematiche inerenti il SITAS.
I cinque Ordini degli Architetti PPC del Lazio hanno avuto un ruolo attivo nella riunione ed è stato apprezzato il lavoro svolto dalla commissione di architetti per evidenziare le criticità presenti nel Regolamento e nel nuovo sistema per la richiesta di Autorizzazione Sismica.
Pertanto è stato consegnato al neoassessore il documento e le proposte di modifica al Regolamento elaborati pariteticamente dai cinque Ordini provinciali.
è    Nota sintetica del 18-04-2013 su problematiche SITAS
è Proposta modifiche al Regolamento regionale 7 febbraio 2012 n. 2

In particolar modo è stato affrontato il problema delle pratiche "ibride", ovvero quelle iniziate con procedura cartacea e che ora necessitano dell’attivazione delle procedure informatiche, per le quali il Direttore Regionale Dr. De Filippis ha assicurato che è prevista a breve una Determina che fornirà elementi di semplificazione nelle procedure amministrative.


20-12-2012 COSI' COME STABILITO CON D.G.R. n° 526 DEL 23.10.2012, PUBBLICATA SUL B.U.R.L. n° 62 DEL 08.11.2012, DAL 1° GENNAIO 2013 LE RICHIESTE DI AUTORIZZAZIONE SISMICA, AI SENSI DEGLI ARTT. 93 E 94 DEL D.P.R. 380/01 E DEL REGOLAMENTO REGIONALE n° 2 DEL 07.02.2012, DOVRANNO PERVENIRE ESCLUSIVAMENTE TRAMITE PROCEDURA INFORMATICA UTILIZZANDO IL S.I.T.A.S. (SISTEMA INFORMATICO TRASPARENZA AUTORIZZAZIONI SISMICHE). L'EVENTUALE PRESENTAZIONE DELLE PRATICHE IN FORMATO CARTACEO DOPO TALE DATA, COMPORTERA' LA RESTITUZIONE DELLE STESSE AL COMMITTENTE PER IL SUCCESSIVO INOLTRO TRAMITE IL SISTEMA S.I.T.A.S.

18-12-2012

Con Determinazione 27 novembre 2012, n. A12204  della Direzione Infrastrutture la Regione Lazio ha adeguato all' indice ISTAT i contributi dovuti per le spese di istruttoria relative alle attività previste dall'art. 104 bis del regolamento regionale 6 settembre 2002, n. 1, "Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta regionale".


31-8-2012 Sul B.U.R.L. n° 41 del 28.08.2012, suppl. n.1, è stata pubblicata la nuova Tariffa dei Prezzi 2012 della Regione Lazio.
Si evidenzia il fatto che risulta inserita la parte S per il computo dei Costi della Sicurezza.

29-5-2012

Sul B.U.R.L. n° 19 del 21.05.2012 è stato pubblicato il Regolamento regionale 10.05.2012, n° 7 concernente "Modifiche al regolamento regionale 6 settembre 2002, n° 1 (Regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della giunta regionale) e successive modificazioni" con il quale si è istituito un apposito c/c postale dedicato ai versamenti dovuti per gli adempimenti connessi alle spese di istruttoria per il rilascio di autorizzazioni sismiche, di attestati di deposito, per la sanatoria delle opere edilizie e per lo svolgimento dei relativi procedimenti.

Pertanto, a seguito dell'entrata in vigore del suddetto regolamento, i contributi dovranno essere versati sul seguente conto corrente postale:

n° 1004040265 intestato a "Regione Lazio - L.R. 12/11 art. 1 e 20/22 proventi autorizzazione sismica" - IBAN IT 85 P 07601 03200 001004040265.

I contributi pagati fino ad oggi, sui vecchio numero del conto corrente precedentemente comunicato, sono considerati validi ai fini del rilascio delle richieste effettuate.


14-5-2012 Si invitano gli architetti ad accreditarsi presso il S.I.T.A.S. della Regione Lazio ricordando che la procedura di invio telematico delle richieste di autorizzazione sismica sarà resa obbligatoria dal 1° gennaio 2013.

2-1-2012

NUOVI IMPORTI PER LE SPESE DI ISTRUTTORIA

La Giunta Regionale nella seduta del 16 dicembre 2011, con deliberazione n° 611, pubblicata sul supplemento ordinario n° 185 al B.U.R.L. n° 48 del 28 dicembre 2011, ha approvato il regolamento regionale con il quale, in attuazione della legge regionale 13 agosto 2011, n° 12 (Disposizioni collegate alla legge di assestamento del bilancio 2011-2013), sono stati definiti gli importi e le relative modalità di versamento dei contributi che dovranno essere versati a decorrere dal 1° gennaio 2012 per le seguenti attività:

a) rilascio dell'autorizzazione sismica o dell'attestazione di deposito ai sensi degli articoli 93 e 94 del D.P.R. 380/2001;

b) adempimenti connessi alle procedure delle zone ammesse a consolidamento;

c) istruttoria delle procedure relative agli adempimenti inerenti le violazioni;

d) relazione a struttura ultimata e collaudo;

e) sopralluoghi per il rilascio del certificato di rispondenza.

Si precisa che le istanze sopra citate, presentate dal 1° gennaio 2012 in poi, che risultino prive del versamento prescritto, dovranno essere integrate prima della conclusione del procedimento.

DEL. GIUNTA REG. LAZIO N.611 DEL 16-12-2011


NORMATIVA

DET. DEL DIRETTORE REGIONALE INFRASTRUTTURE

n° A02525 DEL 28.03.2012

Approvazione della modulistica per l'attuazione del regolamento regionale n° 2/2012 concernente: "Snellimento delle procedure per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico".

DECRETI DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO 12.03.2012 n° 115
(B.U.R.L. n° 12 del 28.03.2012)
Nomina dei componenti delle Commissioni sismiche previste dall'art. 3, comma5, del regolamento regionale del 07.02.2012, n° 2.

DECRETI DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE LAZIO 12.03.2012 n° 114
(B.U.R.L. n° 12 del 28.03.2012)
Nomina dei componenti della Commissione di sorteggio, prevista dall'art. 3, comma 2, del regolamento regionale del 07.02.2012, n° 2.

REGOLAMENTO REGIONALE n° 2 del 07.02.2012
(B.U.R.L. n° 12 del 28.03.2012)
Snellimento delle procedure per l'esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico.

DELIB. GIUNTA REGIONALE n. 611 DEL 16 dicembre 2011
(B.U.R.L. n° 48 del 28.12.2011,  suppl. ord. n. 185)

Adozione regolamento regionale concernente: «Modifiche al regolamento regionale 6 settembre2002 n. 1 (regolamento di organizzazione degli uffici e dei servizi della Giunta regionale) e successive modifiche» - SPESE DI ISTRUTTORIA.


DELIB. DELLA GIUNTA REGIONALE 27-3-2009, n. 387

(BURL del 24-6-2009,  n. 24 suppl. ord. n. 106)

Nuova classificazione sismica del territorio della Regione Lazio in applicazione dell’ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3519 del 28 aprile 2006 e della deliberazione Giunta regionale Lazio 766/2003.

L.R. n. 4 del 05-01-1985

(BURL n. 1 del 10-01-1985, suppl. n.1)

Prime norme per l' esercizio delle funzioni regionali in materia di prevenzione del rischio sismico. Snellimento delle procedure.

MODULISTICA

(IN VIGORE DAL 12 APRILE 2012)


MODELLI ZONA SISMICA 1 - 2 - 3  
 

CONDONO EDILIZIO LEGGE 47/85 E S.M. E I.

 
 

ACCESSO AGLI ATTI

 

SPESE D'ISTRUTTORIA (Regolamento regionale n.1 del 6 settembre 2002)

 

SISTEMA  INFORMATICO  TRASPARENZA  AUTORIZZAZIONI  SISMICHE

Attraverso la realizzazione del sistema SITAS la Regione Lazio si è dotata di strumenti che consentono l'informatizzazione delle "procedure tecnico-amministrative per l'edificazione nei comuni della Regione Lazio classificati a rischio sismico".

Obiettivo di SITAS è la semplificazione e l'ottimizzazione dell'iter procedurale attraverso la dematerializzazione della documentazione cartacea.

Il sistema S.I.T.A.S. Sistema Informatico per la Trasparenza delle Autorizzazioni Sismiche consente:

- l'inserimento delle richieste di autorizzazione sismica e della documentazione allegata tramite Internet;

- la verifica automatica della completezza formale delle pratiche in ingresso;

- la gestione dell'archivio digitalizzato nonché il monitoraggio riguardante lo stato di avanzamento della pratica fino a chiusura completata;

- la creazione e gestione di un archivio digitale centralizzato consultabile attraverso una semplice interfaccia web grafica e intuitiva;

- la definizione ed il controllo informatizzato delle attività inerenti uno o più procedimenti;

- l'aggiornamento e verifica real-time dello stato di avanzamento della pratica;

- la ripartizione omogenea dei compiti: poiché il sistema sarà utilizzabile attraverso un semplice collegamento Internet consentirà all'Ente il riequilibrio dei carichi di lavoro fra gli operatori. Le risorse umane appartenenti ai diversi uffici regionali del Genio Civile potranno essere impiegate equamente per evitare così uffici sovraccarichi di pratiche e funzionari oberati di lavoro;

- la valutazione di KPI (indicatori prestazionali di processo) attraverso la produzione di prospetti sintetici dei livelli di produttività dei singoli processi e l'evidenziazione di eventuali criticità.

Per poter accedere a SITAS è necessario registrarsi sul sistema di accreditamento S.AC.

RICHIEDI IL S.AC. ID 

MODELLO PER AUTORIZZAZIONE TRATTAMENTO DATI


2-10-2009 Nuove norme tecniche di cui al Dm 14-1-2008
Gli Uffici del Genio Civile invitano gli Sportelli Unici a non trasmettere all'Area quei progetti di Opere Pubbliche o Private che non siano rispondenti ai presupposti e requisiti richiamati nella normativa vigente e facendo riferimento alla circolare del Ministero dell'Infrastrutture e Trasporti del 5-8-2009.
Per quanto riguarda la documentazione progettuale è necessario verificare che essa sia rispondente al Capitolo 10 delle NTC 2008.


CIRC. MIN. INFRASTRUTTURE E TRASPORTI 5 agosto 2009


  CIRC. MIN. INFRASTRUTTURE E TRASPORTI 5 agosto 2009
  Deliberazione n. 766 del 01-08-2003 - Riclassificazione sismica del territorio della Regione Lazio in applicazione dell’Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n° 3274 del 20 Marzo 2003. Prime disposizioni.
  Circolare Dipartimento Territorio prot. 1217/DRI - Testo unico sull'edilizia DPR 6-6-2001 n.380. Disciplina delle opere in c.a. normale e precompresso ed a struttura metallica. Norme per le costruzioni in zone sismiche

PROBLEMATICHE UTILIZZO SITAS E SOLUZIONI

29-3-2013

Procedura SITAS di deposito di un Progetto e Calcolo Strutturale non sottoposto a controllo ai sensi dell’art. 4 del Regol. Reg. n. 2 del 7/2/12.

Può sembrare che il Sistema SITAS produca files PDF con dichiarazioni incoerenti fra All.A e All. Vter, in quanto se nella nella FASE 1 si opta per l' asseverazione e deposito del progetto trattandosi di struttura non soggetta a controllo, nella FASE 6 viene automaticamente indicato dal Sistema che l' intervento è soggetto ad Autorizzazione, senza dare la possibilità di modificare l’opzione fra “Autorizzazione” e “Deposito”.

In realtà, come stabilito all'art. 4 del RR 2/12, il deposito di un progetto non sottoposto a controllo equivale ad una "autorizzazione sismica", per cui è corretto nell'All.Vter dichiarare che si tratta di "Autorizzazione".


25-2-2013

Se ci si è accreditati con indirizzo di posta elettronica normale è possibile modificare il proprio profilo sostituendolo con un indirizzo PEC.

Bisogna però fare attenzione all'opzione "Standard/PEC" (compare con menù a tendina affianco allo spazio dove inserire l'indirizzo) e selezionare "PEC"; se si tralascia questo passaggio il sistema interpreta di default che si tratta di un indirizzo normale e quindi non consente la registrazione in qualità di professionista..


21-2-2013

Si segnalano malfunzionamenti del portale SITAS utilizzando Browsers non aggiornati. In particolare chi accede al web tramite Internet Explorer deve aggiornarlo almeno alla versione 8.0.


13-2-2013

Per richiedere il  S.AC. ID è necessario avere già preparato, cioè già firmato digitalmente, due files in .pdf:

- Dichiarazione di Autorizzazione al trattamento dati (MODELLO)

- Copia di un documento d'identità

Si raccomanda di effettuare l'accreditamento con unica procedura, in quanto sono stati registrati disallineamenti con il SITAS interrompendo la procedura e ripetendola in un secondo momento.


13-2-2013

L'applicativo UPLOAD MANAGER per l'invio on-line di elaborati progettuali e documenti deve essere utilizzato sul PC con profilo "Amministratore".